256.733
ettari

superficie del comprensorio

4.191
chilometri

estensione dei canali

78
impianti

impianti di scolo

88
impianti

impianti di irrigazione

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

previous arrow
next arrow
Slider

Il concorso letterario è stato organizzato da Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e Gruppo Scrittori Ferraresi per valorizzare il territorio attraverso la narrativa di qualità.

Lettura  Concorso Storie di PianuraIl racconto dal titolo “Picchio” scritto da Massimo Spinolo, fotoreporter e videomaker di Vimercate (MB) con la passione per la scrittura, si è aggiudicato il primo premio del concorso letterario “Storie di pianura - Arazzo infinito di storie tessute fra terra e acqua”, indetto dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara e dall’associazione culturale Gruppo Scrittori Ferraresi. Protagonista e voce narrante della storia è Picchio, un bambino così chiamato per via del lungo naso a punta. Un giorno accompagna il nonno e lo zio, che trasportano materiali con le chiatte sul fiume, e li vede sparire in un punto del fiume in mezzo a una zona incontaminata di pianura, dove l’acqua è blu. Non saranno mai ritrovati ma il bambino, diventato adulto, continuerà a ritornare su quel tratto di fiume. Un fiume e una pianura che fanno parte della vita che scorre, un fiume vivo e“personificato” che inghiotte sogni ma che ha bisogno delle persone.
Il secondo premio è stato assegnato a “Per giorni c’era stata solo acqua” di Caterina Scaramagli di San Bartolomeo in Bosco e il terzo premio a “Alla fine del giorno” di Davide Palmarini di Sesto Calende (Va). Sono poi state attribuite alcune segnalazione di merito a: “Eroe contromano” di Giuseppe Bignozzi di Merano (Bz); “Non ora e non qui” di Marco Speciale di Monza; “Perdono” di Rita Mazzon di Padova. Agli autori era stato chiesto di scrivere racconti dedicati alla pianura, protagonista o sfondo di eventi storici, culturali, ambientali, sociali ed economici, lasciati trasparire tra le righe di un’esperienza quotidiana personale, di uno sguardo, di un ricordo, di una speranza.
I premi sono stati consegnati sabato 14 maggio nel corso di una cerimonia nel cortile seicentesco di Palazzo Naselli-Crispi dopo un iter di selezione durato alcuni mesi, visto l’alto numero di opere presentate e la qualità dei racconti. Nel dettaglio sono pervenuti da tutta Italia 113 racconti, tra i quali la giuria popolare ha selezionato i 14 finalisti che successivamente sono stati sottoposti alla valutazione della giuria tecnica presieduta da Diego Marani, scrittore di fama internazionale e attuale direttore dell’Istituto italiano di cultura di Parigi.
Gli ospiti alla cerimonia di premiazione - che ha visto la partecipazione dell’assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, Marco Gulinelli, del vice presidente del Consorzio Massimo Ravaioli e del direttore Mauro Monti - hanno poi ascoltato direttamente dalla voce degli autori le storie dei protagonisti dei racconti premiati. “Storie di pianura” che verranno poi
inserite in una raccolta dedicata a questa prima edizione del concorso e che verrà stampata nei prossimi mesi. In attesa del libro da questo link e dal sito del Gruppo Scrittori Ferraresi (www.scrittoriferraresi.it) si può leggere e scaricare la raccolta dei tre racconti premiati e dei tre racconti segnalati.