CORSA DELLA BONIFICA 2023
Ettari

256.733
ettari

superficie del comprensorio

kilometri

4.191
chilometri

estensione dei canali

impianti di scolo

78
impianti

impianti di scolo

impianti di irrigazione

88
impianti

impianti di irrigazione

portata metri cubi al secondo

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

potenza installata

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

previous arrow
next arrow

Sono dodici le associazioni che si occupano di volontariato sostenute nel corso del 2021 e il direttore Mauro Monti promette: “Il prossimo anno le azioni di solidarietà diventeranno sempre più una costante a sostegno del territorio”

Non solo una gestione efficiente dell’acqua come elemento essenziale di sviluppo sostenibile del territorio. La nuova amministrazione del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara ha scelto di aprirsi alla comunità e alle persone, sostenendo quest’anno dodici associazioni di volontariato che svolgono un’azione fondamentale in diversi ambiti del sociale. Sono: Ail (Associazione Italiana Leucemie), Admo (Associazione Donatori Midollo Osseo), A Coda Alta, Pagliacci senza Gloria, Lega Nazionale del Cane di Ferrara, UISP Ferrara, Il Mantello, Banco Alimentare di Ferrara, Ado (Associazione Donatori Organi), Nati Prima Onlus, Avis (Associazione Volontari Italiani Sange) e Proloco di Baura. Tutte le associazioni sono state invitate oggi (16 dicembre ndr) a Palazzo Naselli Crispi per un ringraziamento speciale e per presentare i progetti di solidarietà già in calendario per il 2022. Perché una cosa è certa, come ha spiegato il direttore generale del Consorzio Mauro Monti: “Il nostro impegno per il prossimo anno sarà ancora più intenso e costante”.

“Ringrazio tutte le associazioni per essere state con noi – ha continuato il direttore - e averci fatto conoscere le vostre iniziative e i progetti di sostegno alla società in molti ambiti. Speriamo, con il nostro impegno nei confronti del volontariato, di contagiare non di covid ma di solidarietà le persone, divulgando l’impegno di tutte le associazioni, anche di quelle più piccole. Abbiamo iniziato con la solidarietà dei dipendenti che hanno donato un’ora di lavoro, contributo che il Consorzio ha raddoppiato e ha destinato a Il Mantello e al Banco Alimentare di Ferrara. Poi ci sono state le aperture straordinarie della nostra sede Palazzo alla cittadinanza, nel corso del quale abbiamo ospitato cinque associazioni - Ail, Admo, Lega del Cane, A Coda Alta, Nati Prima - che hanno disposto di uno spazio per la raccolta fondi. Poi c’è stato il grande successo della “Corsa della Bonifica” che ha coinvolto Uisp, Avis, Proloco Baura, Nati Prima, Pagliacci senza gloria e una partecipatissima “Gara delle sfogline”, promossa da Ado Ferrara. Si è creata una sinergia importantissima con queste realtà, sulla quale l’intero Consorzio vuole continuare a investire anche nel prossimo anno. Posso anticipare che stiamo organizzando il nuovo calendario delle attività e che il 10 aprile è già stata fissata la mezza maratona, mentre con le aperture del Palazzo ricominceremo dal primo sabato di marzo per ospitare queste e altre associazioni. Abbiamo anche un progetto ambizioso nel cassetto, quello di organizzare un vero e proprio “Festival della solidarietà” che coinvolga il maggior numero di enti, per dare valore al loro essenziale impegno per il territorio”.

Un impegno ribadito dal vicepresidente del Consorzio Luca Natali che ha detto: ”Il Consorzio è un ente pubblico che ha degli obblighi verso la comunità e per questo ha deciso di aprirsi alla città e alle persone in molti modi, organizzando diverse attività finalizzate al coinvolgimento di enti, associazioni e fondazioni che sono diventate per noi un importante “patrimonio” da valorizzare. Vogliamo continuare su questa strada e, come ha già detto il direttore, aumentare il nostro impegno per diventare un punto di riferimento non solo per la gestione dell’acqua e dell’irrigazione ma anche per la solidarietà e il sostegno al volontariato”.