Il presente sito web utilizza cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione presti il tuo consenso all'uso dei cookie utilizzati dal sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

PREMIAZIONE A MAROZZO DEI "CORTI" CONCORSO ACQUA E TERRITORIO

200 giovani da tutta la regione a Marozzo per la premiazione dei “corti” sui temi dell’ Enciclica di Papa Francesco

 

foto concorso 

 

Assegnato nell’occasione anche il terzo premio giornalistico “ Reporter Ambientale dell’Anno regionale “ a Flavio Isernia di Sky Tg 24

 

Lagosanto (FE) 18 Maggio 2016- 200 giovani studenti provenienti da tutta la regione, creatività, entusiasmo, nuove tecnologie e tematiche quanto mai attuali, strettamente legate alla salvaguardia dell’ambiente e alla valorizzazione del ruolo dell’acqua come risorsa irrinunciabile; sono questi, in sostanza, gli ingredienti essenziali che hanno animato la tappa conclusiva del concorso scolastico Acqua e TerritorioViviAmo l’Acqua -progetto educativo ideato da ANBI Emilia Romagna e Consorzi di Bonifica giunto alla ottava edizione – che si è svolta a Lagosanto (FE) nello storico impianto idrovoro di Marozzo ospite del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. Quest’anno il concorso - patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dall’Ufficio Scolastico Regionale Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – ha messo al lavoro dall’autunno scorso circa 4000 alunni in tutto il comprensorio regionale coinvolgendo classi e insegnati nell’elaborazione di un cortometraggio completamente autoprodotto. Il contenuto del filmato - da sviluppare liberamente e con fantasia - ha riguardato il passo dell’Enciclica di Papa Francesco - Laudato si - dedicato ai mutamenti climatici, all’incidenza che hanno sul territorio e all’importanza di maturare comportamenti e azioni virtuose per preservare e difendere l’ambiente in cui l’uomo vive nel rispetto delle regole della natura che ci circonda. La giornata all’impianto - a cui hanno preso parte il Sindaco di Lagosanto Romanini, l’ Assessore alla Pubblica Istruzione Mazzotti e il presidente del Consorzio di Pianura di Ferrara Dalle Vacche – ha visto già dalle prime ore del mattino i giovanissimi delle scuole Primarie e Secondarie misurarsi con numerosi laboratori didattici: tra scienza e biologia, alla scoperta della tecnologia degli impianti di bonifica e un’ immersione nella tradizione locale sul duro lavoro e i canti degli veri padri della rete consortile: gli scariolanti. La premiazione dei migliori lavori regionali ha visto primeggiare nell’edizione 2015-2016 di Acqua e Territorio proprio gli alunni ferraresi che hanno guadagnato la particolare menzione in tre categorie su sei, gli altri riconoscimenti sono stati attribuiti dalla giuria di qualità - presieduta dalla giornalista Paola Fedriga - a scolaresche di Piacenza, Modena e Lugo. Nel corso della manifestazione è stato assegnato il terzo premio giornalistico Reporter Ambientale dell’Anno 2015-2016 vinto da Flavio Isernia di Sky Tg 24 “per la professionalità e qualità del servizio offerto ai telespettatori su temi ed emergenze ambientali e sul ruolo dell’acqua nel territorio. “Ogni anno – ha sottolineato il presidente di ANBI Emilia Romagna Massimiliano Pederzoli vedere così tanti giovani che riflettono in modo approfondito e danno sfogo alla loro creatività sulle tematiche che riguardano il nostro lavoro quotidiano non solo è utile per sensibilizzare le generazioni del domani, ma ci arricchisce enormemente. Spesso ciò che l’occhio puro di un giovane vede senza alcun tipo di condizionamento a noi può sfuggire e Acqua e Territorio rappresenta anche un costante monitoraggio sulla percezione esterna del ruolo dell’acqua, del suo valore, dei possibili rischi che può creare e che noi come Consorzi di bonifica siam chiamati a mitigare”. L’evento - curato da Patrizia Narducci di ANBI ER e coordinato da Andrea Gavazzoli è stato animato dagli interventi dell’attore formatore ambientale Lorenzo Bonazzi. Il presidente del Consorzio ospitante Pianura di Ferrara Franco Dalle Vacche ha ribadito infine la valenza delle attività scolastiche :“ questi ragazzi saranno i consorziati del futuro, ma già oggi sono in grado di diffondere al meglio messaggi importanti ai loro genitori riguardante il ruolo fondamentale delle acque sul territorio e l’utilità del lavoro del Consorzio di Bonifica”.