Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Possono invece essere utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza di eventuali plugin di siti esterni.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

PREMIAZIONE A MAROZZO DEI "CORTI" CONCORSO ACQUA E TERRITORIO

200 giovani da tutta la regione a Marozzo per la premiazione dei “corti” sui temi dell’ Enciclica di Papa Francesco

 

foto concorso 

 

Assegnato nell’occasione anche il terzo premio giornalistico “ Reporter Ambientale dell’Anno regionale “ a Flavio Isernia di Sky Tg 24

 

Lagosanto (FE) 18 Maggio 2016- 200 giovani studenti provenienti da tutta la regione, creatività, entusiasmo, nuove tecnologie e tematiche quanto mai attuali, strettamente legate alla salvaguardia dell’ambiente e alla valorizzazione del ruolo dell’acqua come risorsa irrinunciabile; sono questi, in sostanza, gli ingredienti essenziali che hanno animato la tappa conclusiva del concorso scolastico Acqua e TerritorioViviAmo l’Acqua -progetto educativo ideato da ANBI Emilia Romagna e Consorzi di Bonifica giunto alla ottava edizione – che si è svolta a Lagosanto (FE) nello storico impianto idrovoro di Marozzo ospite del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara. Quest’anno il concorso - patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dall’Ufficio Scolastico Regionale Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca – ha messo al lavoro dall’autunno scorso circa 4000 alunni in tutto il comprensorio regionale coinvolgendo classi e insegnati nell’elaborazione di un cortometraggio completamente autoprodotto. Il contenuto del filmato - da sviluppare liberamente e con fantasia - ha riguardato il passo dell’Enciclica di Papa Francesco - Laudato si - dedicato ai mutamenti climatici, all’incidenza che hanno sul territorio e all’importanza di maturare comportamenti e azioni virtuose per preservare e difendere l’ambiente in cui l’uomo vive nel rispetto delle regole della natura che ci circonda. La giornata all’impianto - a cui hanno preso parte il Sindaco di Lagosanto Romanini, l’ Assessore alla Pubblica Istruzione Mazzotti e il presidente del Consorzio di Pianura di Ferrara Dalle Vacche – ha visto già dalle prime ore del mattino i giovanissimi delle scuole Primarie e Secondarie misurarsi con numerosi laboratori didattici: tra scienza e biologia, alla scoperta della tecnologia degli impianti di bonifica e un’ immersione nella tradizione locale sul duro lavoro e i canti degli veri padri della rete consortile: gli scariolanti. La premiazione dei migliori lavori regionali ha visto primeggiare nell’edizione 2015-2016 di Acqua e Territorio proprio gli alunni ferraresi che hanno guadagnato la particolare menzione in tre categorie su sei, gli altri riconoscimenti sono stati attribuiti dalla giuria di qualità - presieduta dalla giornalista Paola Fedriga - a scolaresche di Piacenza, Modena e Lugo. Nel corso della manifestazione è stato assegnato il terzo premio giornalistico Reporter Ambientale dell’Anno 2015-2016 vinto da Flavio Isernia di Sky Tg 24 “per la professionalità e qualità del servizio offerto ai telespettatori su temi ed emergenze ambientali e sul ruolo dell’acqua nel territorio. “Ogni anno – ha sottolineato il presidente di ANBI Emilia Romagna Massimiliano Pederzoli vedere così tanti giovani che riflettono in modo approfondito e danno sfogo alla loro creatività sulle tematiche che riguardano il nostro lavoro quotidiano non solo è utile per sensibilizzare le generazioni del domani, ma ci arricchisce enormemente. Spesso ciò che l’occhio puro di un giovane vede senza alcun tipo di condizionamento a noi può sfuggire e Acqua e Territorio rappresenta anche un costante monitoraggio sulla percezione esterna del ruolo dell’acqua, del suo valore, dei possibili rischi che può creare e che noi come Consorzi di bonifica siam chiamati a mitigare”. L’evento - curato da Patrizia Narducci di ANBI ER e coordinato da Andrea Gavazzoli è stato animato dagli interventi dell’attore formatore ambientale Lorenzo Bonazzi. Il presidente del Consorzio ospitante Pianura di Ferrara Franco Dalle Vacche ha ribadito infine la valenza delle attività scolastiche :“ questi ragazzi saranno i consorziati del futuro, ma già oggi sono in grado di diffondere al meglio messaggi importanti ai loro genitori riguardante il ruolo fondamentale delle acque sul territorio e l’utilità del lavoro del Consorzio di Bonifica”.