consorzio di bonifica
pianura di ferrara

256.733
ettari

superficie del comprensorio

4.241
chilometri

estensione dei canali

76
impianti

impianti di scolo

86
impianti

impianti di irrigazione

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

Slider

Anche il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara è all’opera per l’emergenza idrogeologica in atto che interessa i fiumi e la costa. “Stiamo attenzionando i livelli di tutti i nostri canali affinchè siano pronti a ricevere e smaltire acqua – dice il direttore generale Mauro Monti – siamo in costante contatto con Regione e Prefettura, pronti ad attivarci anche coi nostri mezzi laddove nascano emergenze. Per quanto riguarda Cento, interessata da forte piogge nella notte, la nostra rete ha risposto alle sollecitazioni”. A testimoniare l’importanza dell’evento sono i dati pluviometrici fatti registrare dalla fitta rete del Consorzio. Il pluviometro di Cento, una delle zone più attenzionate, ha fatto dunque registrare 67.2 mm accumulati tra le 19 di sabato e le 19 della domenica e considerando anche le piogge dei due giorni precedenti, si sono dunque raggiunti 88,1 mm per un totale di 124.6 mm in una sola settimana. “In condizioni di elevata imbibizione del terreno, la rete locale dei canali nella mattina di domenica si trovava a quote molto alte – prosegue Monti – Il Guadora e Canalazzo Inferiore hanno esaurito la loro capacità, pur non avendo dato luogo a esondazioni. In condizioni migliori si trova il Condotto Generale grazie alle casse di espansione site in zona Ponte Alto che comunque si trovano totalmente invasate in quanto sono state utili ed operative per evitare ulteriori allagamenti nella zona abitata. Anche Il Canale di Cento non presenta particolari criticità”. Per quanto riguarda la rete dei canali del Consorzio di Bonifica, al momento attuale le condizioni sono stazionarie.