consorzio di bonifica
pianura di ferrara

256.733
ettari

superficie del comprensorio

4.241
chilometri

estensione dei canali

76
impianti

impianti di scolo

86
impianti

impianti di irrigazione

780
metri cubi al secondo

portata totale impianti

47.780
kiloWATT

potenza installata complessiva

Slider

Ospiti del Consorzio a Remtech , Andrea Giuliacci e Paola Gazzolo

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara ha istituito due Premi di studio per l’anno accademico 2018/2019 e il Remtech è stato l’occasione giusta per la consegna del riconoscimento a giovani che si sono distinti per le loro tesi di laurea magistrale riguardanti la bonifica idraulica, le tecniche agricole, la gestione del rischio idraulico e le tecniche di gestione e sfruttamento della risorsa idrica.

Il premio di studio ‘Matteo Giari’, in memoria del direttore generale del Consorzio di bonifica 1° circondario polesine fino al 2008 e per tesi di carattere tecnico-scientifico è stato conferito a Beatrice Magagnoli, Lorenzo Tinti e Davide Felloni mentre il premio di studio ‘Giorgio Ravalli’, dedicato al direttore generale e presidente del 2° circondario polesine di San Giorgio fino al 1995, per tesi di carattere storico, economico, giuridico è stato consegnato a Paolo Lisotti ed Edoardo Seconi.

“Un importante momento che lega sempre più il Consorzio alle nuove generazioni, al dipartimento di ingegneria e, più in generale, con l’Università di Ferrara – ha detto il presidente Franco Dalle Vacche – un modo anche per instaurare con loro un interessante interscambio di informazioni e idee”

A premiarli, oltre a Dalle Vacche e il direttore generale Mauro Monti, c’era anche il noto Andrea Giuliacci, ospite del Consorzio alla precedente conferenza nazionale sulla gestione dell'acqua e sui cambiamenti climatici. “Nella sfida affrontata dai consorzi in tema irriguo, la meteorologia può essere di grande aiuto con la rete di osservazione, le previsioni ma anche le proiezioni climatiche – aveva annunciato - Tra l'altro a Bologna si trasferirà dall'Inghilterra il Centro di calcolo europeo che consentirà previsioni sempre più attendibili. Vi sarà anche la sede di Italia Meteo facendo diventare Bologna la capitale della meteorologia in Italia".

“Sono felice di essere qui per questo compleanno speciale, dei 10 anni della Bonifica, occasione per fare il bilancio su un tema strategico e importante come l'acqua legata a concetti di benessere, qualità della vita ma anche migranti climatici – è stato invece l’intervento dell’assessore regionale Paola Gazzolo alla conferenza nazionale- È ora imperativo occuparci di acqua e di guardare a strategie che attraversino tutte le politiche e che siano integrate tra loro. In lavorazione c'è un piano acque che traccerà come trattare l'acqua in termini di spreco, innovazione, recupero acque reflue e stoccaggio. Sono anni di investimenti e attraverso i consorzi di bonifica ne stanno partendo altri urgenti per il sempre più alto fabbisogno di acqua. Con Ferrara e tutti gli altri consorzi stiamo lavorando in forte sinergia in casi di emergenza, progetti e soluzioni e devo  ringraziarli se si sono evitati danni maggiori, risultato di un lavoro sempre più integrato e risposte immediate".