Il presente sito web utilizza cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione presti il tuo consenso all'uso dei cookie utilizzati dal sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

SICUREZZA IDRAULICA A CENTO-IL CONSORZIO DI BONIFICA OSPITE DELLA PARTECIPANZA AGRARIA

Il Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, svolgera' il proprio ordine del giorno mercoledi 14 ottobre 2015 , ospite nella sede della Partecipanza Agraria di Cento.
Al termine dei propri lavori, oltreche' un confronto su tematiche e situazioni locali con i vertici della Partecipanza, verra' svolta una ricognizione del cantiere attualmente aperto in via Ferrarese per i lavori del primo stralcio interventi sicurezza idraulica progetto Cento. Alla visita programmata si conta di avere la presenza dell 'Amministrazione Comunale e dei rappresentanti del Comitato Allagati.

Il Presidente
Franco Dalle Vacche

Articolo “Record di frane, sei solo in via Argine destro” pubblicato su il Resto del Carlino edizione di Ferrara il 24/05/2015

Gentile Direttore,

Le chiedo cortese disponibilità a voler pubblicare questa nota di riscontro circa i temi trattati nell’articolo in oggetto.

            Come noto, l’intero territorio della provincia di Ferrara, pressochè coincidente con i limiti del comprensorio gestito dal Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, risulta caratterizzato da una diffusissima presenza di tratti di canali fiancheggiati da strade comunali e provinciali.

Numerosissime, altresì risultano le situazioni nelle quali l’insieme asse viabile-sponda del canale presenta condizioni di precaria stabilità.

Leggi tutto: Articolo “Record di frane, sei solo in via Argine destro” pubblicato su il Resto del Carlino...

LA BONIFICA CAMBIA IMMAGINE: NASCE ANBI 2.0 E ADERISCE ALLA CARTA DI MILANO

Da oggi si scrive ANBI, ma si legge Associazione Nazionale Consorzi per la Tutela e la Gestione del Territorio e delle Acque Irrigue: è questa la nuova immagine dell’organismo, cui fanno riferimento i circa 120 consorzi di bonifica, operanti in Italia ed il cui logo è stato presentato a Roma.

“Avevamo necessità di trasmettere all’opinione pubblica, fin dal logo, la nostra mission. Pur non rinnegando il significato dell’originario bonum facere, il termine bonifica ha però assunto oggi un’accezione spesso diversa da ciò che noi quotidianamente facciamo. Da qui, la necessità di una rivisitazione dell’immagine, che coinvolge pienamente anche la nostra comunicazione” spiega il Presidente ANBI, Francesco Vincenzi.

La nuova politica comunicativa dell’associazione va “in rete” in concomitanza con l’Expo, dove anche ANBI è presente con il sistema irriguo “esperto” Irriframe ed il progetto “La civiltà dell’acqua in Lombardia”, mirato a fare inserire il paesaggio irriguo lombardo nel patrimonio Unesco.

A Milano sarà anche attiva l’app Irrivoice, evoluzione del sistema Irriframe, che si annuncia come autentica novità “made in Italy” presente all’esposizione universale, alla cui carta d’intenti ha aderito anche ANBI. 

“Condividiamo pienamente lo spirito della Carta di Milano – precisa Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI – In tale quadro si inserisce a buon titolo Irriframe, tecnologia ricca di etica, che ha già suscitato l’interesse sia dell’Unione Europea che di numerosi Paesi dell’area mediterranea.”

La nuova comunicazione ANBI verte attorno al portale (www.anbi.it) e dal quale, tra l’altro, si può accedere al rinnovato settimanale ANBINFORMA così come al magazine “Ambienti d’Acqua”, pensato come occasione di riflessione, ricca di contributi esterni, sui temi precipui dell’attività dei consorzi di bonifica: difesa idrogeologica, gestione e tutela delle acque a prevalente uso irriguo, salvaguardia ambientale, energie rinnovabili.

All’orizzonte, ANBI annuncia anche la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione 2015, che si terrà in tutta Italia dal 16 al 24 Maggio prossimi; con lo slogan “La Terra nutre, l’Uomo la divora” saranno centinaia gli eventi disseminati lungo la Penisola per far conoscere, in maniera informale, l’attività dei consorzi. Come tradizione, saranno due i momenti salienti del cartellone: l’attenzione verso le scuole con le conclusioni dei percorsi didattici, iniziati ad inizio anno scolastico e l’apertura al pubblico, grazie a visite guidate nei due fine settimana, delle “cattedrali dell’acqua”, vale a dire i grandi impianti idraulici. 

CHIUSURA AL TRAFFICO PER LAVORI VICONOVO

Ferrara, 29 gennaio 2015

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara comunica che a partire da lunedì 2 Febbraio 2015 e fino ad ultimazione lavori, verrà chiuso al traffico il ponte Costabili sito in Via Bertolda, in località Viconovo di Ferrara, in prossimità del civico n° 40 per lavori di consolidamento della struttura stessa del ponte.
(Ordinanza temporanea del comune di Ferrara n° 24/2015 del 29/01/2015 prot n° 009852)

CONTENIMENTO DEL RODITORE “NUTRIA” A DIFESA DELLE STRUTTURE IDRAULICHE CONSORTILI E DELL’INCOLUMITA’ DELLE PERSONE

Ferrara, mercoledì 4 marzo 2015

Nel territorio totalmente di pianura in cui opera il Consorzio di Bonifica la proliferazione di colonie del roditore “nutria” è da tempo un fenomeno molto preoccupante per i riflessi diretti sulla sicurezza idraulica ed anche per l’attività di derivazione irrigua.

Questa massiva presenza, alla luce delle caratteristiche comportamentali della specie che si manifesta con la realizzazione di tane e cunicoli in prossimità di corsi d’acqua naturali e artificiali, indebolisce in maniera significativa le condizioni di solidità e sicurezza di manufatti di contenimento e regimazione delle acque, con conseguente innalzamento di possibili situazioni di allagamento di zone urbanizzate e agricole, ed interruzioni di distribuzione irrigua ai fini agricoli ed ambientali.

L’attività del Consorzio è tesa ad intervenire per consolidare sponde ed argini che presentano possibili cedimenti. Questa azione è fortemente onerosa e può risultare inefficace se non affiancata da una sistematica azione di contenimento delle nutrie sul territorio, secondo le modalità previste dalle ordinanze comunali.

Comacchio-morìa di vongole: precisazioni del Consorzio di Bonifica

giovedì 23 ottobre 2014

In relazione all’articolo pubblicato in data 20 ottobre 2014 su Il Resto del Carlino-Basso Ferrarese-Comacchio “Acque inquinate, morìa di vongole. La colpa si attribuisce agli scarichi delle risaie nei canali” si precisa:

la superficie coltivata attualmente a risaia, e che interessa le valli, è di ha 82, i volumi scaricati di conseguenza sono irrisori. Le operazioni avvengono in modo pressoché abituale di notte per avvantaggiarsi di tariffe elettriche più economiche.

Nessuna questione relativamente alle maree è stata mai presa in considerazione.

Attribuire all’attività consortile, ed ai risicoltori di questa zona, qualsiasi effetto su anomali fenomeni in ambito ittico è infondato se non fantasioso.

Ferrara, 23 ottobre 2014

 

IL PRESIDENTE DEL

CONSORZIO DI BONIFICA

PIANURA DI FERRARA

Franco Dalle Vacche

NO A TRIVELLAZIONI PER RICERCA IDROCARBURI - RISCHIO SUBSIDENZA

Ferrara, mercoledì 4 marzo 2015

La ripresa delle ricerche esplorative e di possibili sfruttamenti di idrocarburi nel perimetro del comprensorio consortile preoccupano per l’impatto che queste attività possono avere in un territorio caratterizzato da una storica forte subsidenza, sia di carattere naturale che antropica in seguito all’ingente estrazione di gas avvenuta negli anni ’50 e continuata per lungo tempo con il conseguente aggravamento delle situazioni di rischio idraulico tipiche di un territorio posto sotto il livello del mare.

Il Comitato Amministrativo del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, nella seduta dell’11 febbraio u.s., ha espresso la propria contrarietà e ha confermato quanto stabilito all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione consortile, organo dove sono presenti le rappresentanze delle categorie produttive ed associative del territorio unitamente alla parte pubblica (vedasi Deliberazione n. 15 del 23 maggio 2011).

Si evidenzia che la subsidenza presente nella provincia di Ferrara e Rovigo ha tutt’ora pesanti effetti sull’onerosità della gestione e sull’attività complessiva della bonifica, costantemente impegnata a tutela di persone e beni.

“STANGATA DELLA CASSAZIONE AI CITTADINI/CONSORZIATI DELLA PROVINCIA SU INIZIATIVA DI 5 COMUNI FERRARESI”.

Egr. Direttore,

nel ringraziarla per l’ospitalità che mi dà sul suo giornale, le propongo da subito la correzione del titolo dell’articolo del 02/10/2014 pubblicato nella cronaca di Codigoro:

 

“STANGATA DELLA CASSAZIONE AL CONSORZIO DI BONIFICA”

 

in un titolo ben più appropriato:

 

“STANGATA DELLA CASSAZIONE AI CITTADINI/CONSORZIATI DELLA PROVINCIA SU INIZIATIVA DI 5 COMUNI FERRARESI”.

 

Cittadini/consorziati che sono stati inconsapevoli promotori di una sorta di “contenzioso a se stessi”, con la certezza (o in una veste, o nell’altra) di perdere comunque e di sostenere gli oneri delle cause su entrambi i versanti: sia come abitanti dei Comuni ricorrenti, da un lato, sia come consorziati che si difendevano, dall’altro (leggi art. del 13/02/2013 “ICI SULLE IDROVORE, UNA ECCELLENZA NEGATIVA FERRARESE”).

Leggi tutto: “STANGATA DELLA CASSAZIONE AI CITTADINI/CONSORZIATI DELLA PROVINCIA SU INIZIATIVA DI 5 COMUNI...

EMERGENZA EVENTI METEORICI

Ferrara, venerdì 6 febbraio 2015

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara informa i consorziati che personale e strutture sono impegnate al massimo per fronteggiare gli eventi meteorici in corso sull’intero comprensorio.

Le intense mareggiate creano ulteriori difficoltà al normale scarico a mare delle idrovore, che sono attive alla massima capacità.

Come sempre il Comitato Amministrativo licenzierà un rapporto tecnico con tutti gli elementi utili a descrivere la situazione, mettendoli a disposizione a tutti i soggetti che ne abbiamo interesse.