Il presente sito web utilizza cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione presti il tuo consenso all'uso dei cookie utilizzati dal sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

PORTO GARIBALDI "ROVI E DETRITI ACCOLGONO NUTRIE E TOPI" RISPOSTA DEL CONSORZIO DI BONIFICA

Il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara in riferimento all’articolo pubblicato su Il Resto del Carlino in data 2 aprile 2017 dal titolo “Rovi e detriti accolgono nutrie e topi”  Leggi Articolo estratto  fa presente che l’affossatura citata non è di competenza di questo Ente, ma la titolarità è del Demanio Idrico (Regione).
L’Amministrazione del Comune di Comacchio ed i suoi Tecnici ne sono da tempo a conoscenza sia per la corrispondenza intercorsa, sia per gli incontri che avvengono in tema di urbanizzazioni che interessano il territorio comunale.
Il Consorzio di Bonifica, proprio nei riguardi di “Via Guide Garibaldine”, ha presentato suggerimenti al fine di migliorare la situazione locale, caratterizzata da costruzioni, tombamenti, modifiche di linee di scolo: tutti interventi per i quali nessuna autorizzazione è stata rilasciata da questo Ente, perché non di sua competenza.
Si precisa inoltre che l’emissione di contributi consortili relativi ai fabbricati sono attinenti allo scarico delle acque provenienti dalle abitazioni, che trovano recapito poi, attraverso il sistema fognario, nel depuratore comunale; acque che infine, dopo il trattamento depurativo, vengono convogliate e sollevate verso mare dall’Impianto Idrovoro Consortile di Guagnino.

 

Il Presidente
Dott. Franco Dalle Vacche