Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Possono invece essere utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza di eventuali plugin di siti esterni.
Se vuoi saperne di più sull'utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l'uso, leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie.

ACCESSO AGLI ATTI ED ACCESSO CIVICO

L’accesso agli atti amministrativi del Consorzio, con particolare riguardo a quelli relativi alle procedure di affidamento ed ai contratti di lavori, forniture e servizi, è consentito ai sensi e nei limiti di cui alla Legge 241/1990 ed all’art. 53 del D.Lgs 50/2016.

Si rammenta che l’accesso agli atti è consentito esclusivamente a fronte di un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l’accesso.

L’accesso agli atti deve essere richiesto dall’interessato mediante apposita istanza scritta, trasmessa mediante raccomandata a.r. o PEC all’indirizzo della sede legale del Consorzio.

L’istanza di accesso agli atti deve indicare:

- le generalità ed i recapiti del richiedente;

- gli estremi identificativi dei documenti ai quali si intende accedere (tipo di documento, oggetto trattato dal documento, data, numero di protocollo, ecc.);

- le ragioni per le quali si richiede l’accesso a tali documenti;

- le circostanze atte a dimostrare che il richiedente ha effettivamente un interesse legittimo all’accesso;

- se è richiesta la sola presa visione dei documenti;

- oppure se si intende acquisirne copia cartacea semplice o formalmente dichiarata conforme all’originale, tramite corrispondenza postale;

- oppure se si intende acquisirne copia digitale semplice o formalmente dichiarata conforme all’originale, tramite PEC.

Responsabile del procedimento di accesso agli atti amministrativi del Consorzio è il Direttore dell’Area Amministrativa Dott.ssa Paola Cavicchi.

Si applica altresì il c.d. “accesso civico” di cui agli artt. 5 e 5-bis del D.Lgs. 33/2013, come modificato e integrato con D.Lgs. 97/2016, limitatamente ai documenti e alle informazioni la cui pubblicazione è obbligatoria ai sensi di legge, al quale possono fare ricorso i cittadini senza oneri, senza alcuna limitazione quanto alla legittimazione soggettiva del richiedente e senza necessità di motivazione.

Qualora le informazioni di interesse non fossero presenti on-line, il Responsabile della trasparenza al quale rivolgere istanza di “accesso civico” è il Vice Direttore Generale Dott. Gaetano Marini.